Nell’anno dell’Expo visita la culla della Dieta mediterranea

IMG_1148

La struttura eco-museale di Palazzo Vinciprova si compone di due allestimenti permanenti, il primo dedicato al mare e agli ecosistemi marini del Cilento, il secondo dedicato alla Dieta Mediterranea e all’alimentazione intesa come stile di vita, Patrimonio immateriale Unesco, che vede in Pollica e proprio nella frazione di Pioppi la sua culla mondiale.

All’interno del Museo Vivo del Mare sono presenti dieci vasche distribuite in tre sale e in ciascuna di esse è rappresentato un tipico habitat marino caratteristico delle coste cilentane, con pesci, organismi e ambiente che riproducono fedelmente e in maniera suggestiva i fondali tipici del basso tirreno.

Per la programmazione didattica 2014-2015 si propongono nuovi laboratori, nuove attività, nuovi percorsi esplorativi nati da una sapiente miscela tra tradizione e innovazione composti di lezioni frontali, laboratori e giochi scientifici e artistici, inseriti originalmente in moduli didattici tutti diversi tra loro.

Ma in più quest’anno la nostra offerta si arricchisce con importanti novità.
All’interno delle sale del Museo del Mare, ammodernate e ristrutturate, con vasche tutte nuove, sarà visitabile un’intera nuova sala con una sezione multimediale dedicata alle tartarughe marine.

Inoltre, grande novità di quest’anno, palazzo Vinciprova si arricchisce di un nuovo allestimento dedicato alla Dieta Mediterranea, con un percorso innovativo che coniuga cultura ed esperienza diretta.

Da quest’anno, infatti, va a pieno regime l’esperienza dell’Ecomuseo della Dieta Mediterranea, contenitore culturale che va ben oltre la dimensione fisica di un Museo, aprendosi al territorio e alla comunità, portando i visitatori a conoscere la Dieta Mediterranea dove nasce: negli orti, lungo i sentieri tra i fornelli della comunità cilentana.
Un percorso che mischia tecnologia, multimedialità e cultura materiale, in un breve ma intenso tuffo in una cultura millenaria.

I nostri nuovi laboratori 

Sul Mare:

• Acqua2O: un liquido prezioso

L’acqua, elemento unico per le sue caratteristiche chimico-fisiche e indispensabile per la vita sulla Terra è una risorsa che va utilizzata in maniera intelligente, senza sprechi inutili. I ragazzi saranno invitati ad osservare, attraverso esperimenti pratici, le principali caratteristiche dell’acqua e del suo ciclo naturale ed urbano. Verrà inoltre affrontato il tema del risparmio idrico e della tutela degli ecosistemi acquatici.

Obiettivi: Approfondire la conoscenza della natura chimico-fisica dell’acqua; acquisire il concetto di acqua come risorsa limitata e di salvaguardia degli ecosistemi acquatici.

Strumenti: Supporti audiovisivi, attività laboratoriale

Destinatari: Scuola primaria e secondaria di I grado

• Dai rifiuti al mare, laboratorio di riciclo creativo

Ogni anno sulle nostre coste si riversano grandi quantità di materiali e oggetti che nulla hanno a che fare con l’ecosistema marino e che vengono sbrigativamente classificati come rifiuti. Tramite questo laboratorio impareremo a considerarli materiali che, se differenziati, possono avere una nuova vita. Gli oggetti trovati sulla spiaggia verranno classificati in base alla loro provenienza e al materiale di cui sono fatti ed utilizzati per realizzare piccole opere d’arte.

Obiettivi: Porre l’attenzione sul fatto che i rifiuti sono il frutto delle nostre scelte di consumo.

Nobilitare il materiale di rifiuto, conferendogli un valore artistico; sottolineare l’importanza della raccolta differenziata; comprendere i tempi di degradazione in natura dei diversi materiali

Strumenti: supporti audio-visivi, laboratorio creativo

Destinatari: scuola primaria e secondaria di I grado

• In fondo al Mar, la vita sommersa

La biologia marina è la branca della biologia che si occupa degli ecosistemi marini e dei loro abitanti, che comprendono organismi microscopici fino ai cetacei, gli organismi più grandi del pianeta. Tramite l’osservazione diretta di campioni biologici e la visione di foto e filmati, i ragazzi saranno invitati a sottolineare le principali differenze tra le diverse forme di vita che popolano il mare e i rapporti che tra essi si instaurano.

Obiettivi: Riconoscere e classificare in grandi categorie le forme di vita marine

Comprendere l’importanza della tutela del mare, come ecosistema caratterizzato da delicati equilibri

Strumenti: Supporti audio-visivi, attività laboratoriale, osservazione diretta di campioni biologici

Destinatari: Scuola primaria e secondaria di I grado

• Il Mare nel Mito (Visita animata)

Al museo approda un nuovo modo di svolgere la visita guidata: “le visite animate”. Esse sono percorsi didattici appositamente studiati per stimolare un rapporto creativo ed interattivo tra lo spettatore/partecipante e i luoghi attraversati. Accade, dunque, qualcosa di molto diverso da quello che accade in un’aula di scuola dove si conduce una didattica tradizionale: chi partecipa viene messo a contatto diretto con un fenomeno (sorprendente, bello, stimolante) e viene supportato nei suoi spontanei, liberi e anche giocosi processi di apprendimento.

Destinatari: scuola primaria e secondaria di I grado

• Ecoteatro sul Mare (Visita animata)

Conoscere il Museo Vivo del Mare attraverso il teatro, stimolando i ragazzi all’ascolto e all’attenzione.
Le rappresentazioni vedono impegnati 1- 2 attori, e variano a seconda delle fasce d’età coinvolte.
Per i Bambini della scuola dell’Infanzia e del Primo ciclo della Primaria si attinge al vasto repertorio della fiaba: Il pesciolino d’oro, la Sirennetta, Abdhallah di terra e Abdallah di mare. Per il secondo ciclo della Primaria e la secondaria di primo grado si affronta il mito greco, o i grandi classici della Letteratura, come l’impareggiabile Moby Dick. Tutte le performances sono accompagnate da suggestioni musicali, ed integrano in perfetta comunione la visita al museo, accompagnando il visitatore – spettatore in un viaggio indimenticabile che lo porta a scoprire la ricchezza ed la magia del mare, nostra risorsa inesauribile, inculcandogli, attraverso la conoscenza, il valore del rispetto per il nostro patrimonio naturale.

Destinatari: scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I grado.

Sulla Dieta mediterranea:

• Dalla Piramide Alimentare alla Piramide Ambientale

Mangiando consumiamo cibo e per produrre questo cibo, consumiamo una parte dell’ambiente in cui viviamo. È come se lasciassimo un’impronta sulla Terra, rendendola non più utilizzabile per altri scopi, nemmeno per produrre nuovi alimenti. Ma non tutti gli alimenti lasciano la stessa Impronta. La tutela dell’ambiente e la tutela della salute hanno, per quanto riguarda il cibo, una soluzione comune: adottare il Modello Alimentare Mediterraneo.

Obiettivi: Comprendere il concetto di impronta ecologica nelle scelte alimentari e nelle scelte di consumo; acquisire il concetto di dieta mediterranea come stile di vita e stile alimentare, in accordo con l’ambiente e con la salute.

Strumenti: supporti audio-visivi, attività laboratoriale

Destinatari: scuola primaria e secondaria di I grado

• La via del grano

Il chicco di grano è un prodotto della natura di inestimabile valore per l’uomo. La produzione industriale porta tutti i giorni sulle nostre tavole prodotti pronti, facendo spesso dimenticare l’origine di prodotti fondamentali per la nostra dieta come pane e pasta.

Obiettivi: comprendere il percorso di trasformazione che dal chicco di grano porta al pane e alla pasta. Riconoscere il lavoro necessario durante le diverse fasi di produzione (semina, mietitura, macinatura, lavorazione).

Strumenti: supporti audio-visivi, attività laboratoriale

Destinatari: scuola dell’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria di I grado.

• Un mondo di frutta

Descrizione: La frutta è una degli alimenti fondamentali della dieta mediterranea, garantisce l’assunzione della maggior parte delle sostanze nutritive di cui il nostro organismo ha bisogno. Tra i più importanti possiamo citare le vitamine, le proteine, diversi sali minerali, zuccheri semplici, acqua e fibre. Avvicinarsi al mondo della frutta, per i bambini, può essere anche un momento di gioco, scoperta e creatività. Utilizzeremo la frutta per realizzare composizioni da gustare.

Obiettivi: comprendere i benefici del consumo quotidiano della frutta; comprendere l’importanza della stagionalità e del consumo di prodotti a Km zero;

Strumenti: supporti audiovisivi, attività di laboratorio creativo

Destinatari: scuola dell’infanzia, scuola primaria

• Per fare il miele ci vuole l’ape (con dimostrazione pratica e esperto apicoltore*)

L’ape mellifera è uno degli insetti più affascinanti e più studiati. Ammirata fi dall’antichità come esempio di cooperazione, operosità e non da meno per la prelibatezza di quanto produce: miele, pappa reale e propoli. I ragazzi osserveranno da vicino la vita delle api per comprendere il loro insostituibile ruolo ecologico di impollinatrici ed apprezzare i diversi tipi di miele prodotti sul territorio.

Obiettivi: Promuovere la conoscenza delle api e la loro funzione ecologica; conoscere il loro habitat e i loro prodotti; stimolare capacità percettive e descrittive nei confronti dei diversi tipi di miele, con particolare riferimento ai sensi della vista, dell’olfatto, del gusto.

Strumenti: Incontro con un apicoltore, supporti audiovisivi, osservazione diretta, degustazione

Destinatari: Scuola secondaria di I e II grado

• Le erbe spontanee e i loro mille usi (con esperto erborista*)

La conoscenza delle erbe spontanee utilizzate in alimentazione è un patrimonio ereditato dalle generazioni che ci hanno preceduto. Nella sezione erboristica del museo sarà possibile conoscere le principali erbe spontanee che crescono nel nostro territorio e i relativi benefici che esse apportano. I ragazzi, scegliendo le erbe in base alle loro caratteristiche, potranno comporre la loro personale tisana da portare a casa.

Obiettivi: Recuperare la cultura legata alla conoscenza e all’uso delle erbe spontanee, ricollegandoci alle nostre origini e alle nostre tradizioni; stimolare i ragazzi a riappropriarsi di un sapere del passato che per molti anni è stato messo da parte

Strumenti: Supporti audiovisivi, osservazione e manipolazione di campioni, laboratorio preparazione tisane

Destinatari: Scuola secondaria di I e II grado

• Olio e dintorni (con visita al frantoio annesso al Museo*)

L’olio di oliva nel Cilento rappresenta una delle risorse principali e, soprattutto, più antiche delle popolazioni locali: recenti ricerche archeobotaniche hanno documentato la presenza dell’olivo già nel IV sec. a.C.; la tradizione, invece, vuole che le prime piante fossero introdotte dai coloni Focesi, popolazione di origine greca. Grazie alla bontà di questa risorsa naturale, l’olio del Cilento ha avuto nel 1997 il riconoscimento dalla Comunità Europea della Denominazione di Origine Protetta all’olio extravergine di oliva “Cilento”. Non a caso rappresenta uno dei pilastri della Dieta Mediterranea grazie alle sue particolari proprietà.

Obiettivi: descrivere le principali fasi della coltura degli oliveti e quelle della lavorazione dell’olio quali la raccolta, il trasporto e la conservazione delle olive; spiegare i benefici che il nostro organismo riceve dal consumo dell’olio di oliva che rappresenta un valido alleato contro per la riduzione del colesterolo serico, il miglioramento della funzionalità dell’apparato cardiocircolatorio, ecc.

Strumenti: incontro con i produttori locali di olio, osservazione diretta, degustazione.

Destinatari: scuola secondaria di I e II grado.

Tempi e costi:

Ingresso Museo: 3,00 euro p.p.

Visita guidata al Museo Vivo del Mare: 1,00 euro p.p.

Visita guidata al Museo Vivo della Dieta mediterranea: 1,00 euro p.p.

Laboratorio didattico pratico: 4,00 euro p.p. (durata 40 minuti).
Laboratori con esperto: 5,00 euro p.p

Visita Animata: 5,00 euro p.p. (minimo 50 pers.)

OFFERTA!

Pacchetto completo: Ingresso + Visita ai musei + Laboratorio 8,00€ anziché 9,00€.

Pacchetto completo: Ingresso + Visita ai musei + Laboratorio con esperto o visita animata 9,00€ anziché 10,00€.

I moduli didattici sono per max. 25 studenti + max. 2 accompagnatori/insegnanti (non paganti).

Possono essere svolti max. 2 attività in contemporanea per un totale di 50 studenti + 4 accompagnatori o insegnanti (non paganti).

I disabili e i loro accompagnatori hanno diritto all’ingresso gratuito.

Per prenotare una visita e/o concordare un percorso didattico contattare il 3205673915 (Federica)

Sarà applicato uno sconto del 10% per le visite nel mese di gennaio e febbraio

E’ possibile pranzare in loco presso strutture convenzionate.

 

APERTO TUTTI I GIORNI

APERTO TUTTI I GIORNI

(escluso il martedì)
• Mattina: 9.30 • 12.30
• Pomeriggio: 17.00 • 21.00
• Ingresso: 3 euro
• Visita guidata: 1,50 euro
InfoMuseo

InfoMuseo

Prenota e/o richiedi maggiori info a info@museovivodelmare.it

o telefonando a:

+39 0974 90 50 59

+39 338 15 56 904

Ricevi gli aggiornamenti

Ricevi gli aggiornamenti

Iscriviti alla newsletter